Ebitemp

Chi Siamo

  • La scelta delle organizzazioni sindacali e delle associazioni imprenditoriali di dar vita a Ebitemp, l’Ente bilaterale per il lavoro temporaneo, fu compiuta il 28 maggio 1998 con la stipula del primo contratto collettivo del settore. La bilateralità veniva individuata come metodologia e strumento per assicurare ai lavoratori temporanei (identificati successivamente come lavoratori in somministrazione) forme di tutela innovative che attenuassero i disagi della discontinuità lavorativa.


    Nel 2002, in occasione del primo rinnovo contrattuale, venivano avviate le prime attività di tutela dei lavoratori: in particolare gli indennizzi per i casi di infortunio, prestazione che si estende anche dopo la conclusione del rapporto di lavoro, e la costituzione di un fondo di garanzia. Quest’ultima consentiva ai lavoratori temporanei di accedere al credito personale a condizioni molto convenienti e con procedure semplificate rispetto a quelle adottate dal sistema bancario.


    Nel mese di luglio 2008 veniva firmato il rinnovo contrattuale che prevedeva un vero e proprio sistema di welfare di settore con l’obiettivo di costruire un sistema capace di rispondere ai mutati bisogni dei lavoratori. Il nuovo contratto, infatti, oltre all’ampliamento dei servizi offerti da Ebitemp ai lavoratori in somministrazione, prevedeva che le missioni di lavoro in somministrazione potevano essere prolungate fino a 36 mesi senza comportare l’obbligo di assunzione; qualora, invece, si superavano il 36 mesi di lavoro continuato presso una singola azienda, l’agenzia doveva assumere il lavoratore a tempo indeterminato.


    Un altro elemento fortemente innovativo del contratto rinnovato nel 2008 è stata la costituzione di un fondo di previdenza integrativo per i lavoratori in somministrazione ed un ampio spazio dedicato alla sicurezza sul lavoro.
    Nel 2014 è stato firmato il nuovo contratto di settore, ancora in vigore, nel quale si è consolidato il sistema di welfare già impostato nel 2008.

     

    A partire dal 1 febbraio 2017 Ebitemp ha avviato le nuove prestazioni di welfare per i lavoratori in somministrazione. Il nuovo sistema di welfare è costituito oggi da quattordici prestazioni a fronte delle sei precedenti. Le parti sociali di settore hanno ampliato e rafforzato il ventaglio delle tutele per i lavoratori del settore prevedendo contributi ai lavoratori/rici per il sostegno alla istruzione dei lavoratori e dei loro figli, per il trasporto extra urbano, per la maternità/adozione, per le spese di asilo nido (estesi anche ai lavoratori padri) e contributi per lavoratori/rici con familiari a carico non autosufficienti. L’obiettivo di questo sistema di welfare è di offrire più sicurezza per chi vive in un sistema contrassegnato da discontinuità lavorativa; è importante creare le condizioni per cui sia possibile costruire un progetto di vita anche per questi lavoratori.

     

    Giuseppe Biazzo, Presidente di Ebitemp
    Lorenzo Giuliani, Vice Presidente di Ebitemp

  • Presidente

    Giuseppe Biazzo


    Vice Presidente

    Lorenzo Giuliani


    Direttore

    Enrico Guntini


    Assemblea

    L’Assemblea è composta in maniera paritetica da 30 membri in rappresentanza delle organizzazioni sindacali dei lavoratori e dei datori di lavoro. L’Assemblea, che si riunisce ordinariamente tre volte l’anno, delibera sulle iniziative di attuazioni degli scopi di Ebitemp ed elegge Presidente, Vice Presidente e Consiglio di Amministrazione.


    Consiglio di Amministrazione

    Ebitemp è retto da un Consiglio di Amministrazione costituito dal Presidente, dal Vice Presidente e da altri membri eletti dall’assemblea. Al Consiglio di Amministrazione spettano tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione.


    Collegio dei Sindaci

    Il Collegio dei Sindaci è composto di tre membri (uno designato dalle organizzazioni sindacali, uno indicato dalle associazioni datoriali e uno scelto di comune accordo) e svolge i compiti di sorveglianza stabiliti dal codice civile.
    Tutti gli organi, con esclusione del Collegio dei Sindaci, sono paritetici fra le parti contraenti. Per lo svolgimento dei propri compiti istituzionali Ebitemp si avvale di una struttura composta da lavoratori dipendenti e di collaboratori esterni la cui responsabilità operativa è affidata a un Direttore.

  • assolavoro-logo

    ASSOLAVORO – Associazione nazionale delle Agenzie per il Lavoro

    Costituita il 18 ottobre 2006 dalla fusione delle tre rappresentanze preesistenti, Ailt, Apla e Confinterim, l’Associazione riunisce 62 agenzie, che costituiscono il 98% del fatturato complessivo legato alla somministrazione di lavoro. Assolavoro è nata dalla necessità di garantire alle agenzie del lavoro standard più elevati di tutela e rappresentanza nonché un’offerta integrata di assistenza e informazione.


    assosomm-logo

    ASSOSOMM – Associazione Italiana delle Agenzie per il Lavoro

    Assosomm è l’Associazione italiana delle Agenzie per il Lavoro costituita con l’obiettivo di raccogliere, tutelare e valorizzare gli interessi di tutti gli Associati e di sostenere e potenziare l’intero settore attraverso le migliori iniziative che possano incidere nello sviluppo e nell’evoluzione dell’attività della somministrazione. Assossomm rappresenta oggi un’Associazione di nuova e innovativa concezione, dinamica, attenta e pronta ad ascoltare le opinioni e le proposte di tutti gli Associati. Lo scopo di Assosomm è di tradurre la pluralità delle richieste degli Associati in istanze istituzionali e sociali e di fornire la massima assistenza in termini operativi, giuridici e contrattuali.


    felsa-logo

    FeLSA-CISL

    Dal  15 ottobre 2009 ha iniziato ad operare ufficialmente la FeLSA-Cisl (Federazione Lavoratori Somministrati Autonomi ed Atipici), nata dalla decisione della CISL di accorpare l’ALAI e il CLACS. FeLSA da voce  voce al mondo dei lavori non standard: somministrati, collaborazioni coordinate, partite iva e il lavoro autonomo,quest’ultimo espresso nelle numerose associazioni professionali e sindacati di settore.


    uiltemp-logo

    UILTemp

    Categoria Nazionale dei Lavoratori Temporanei Autonomi Atipici e Partite Iva (ex Uil Cpo), segue e rivendica i diritti di tutti i lavoratori non standard, temporanei, parasubordinati, lavoratori somministrati, lavoratori con partite iva. Perché vivere dignitosamente non deve essere un’utopia, ma una concreta possibilità data a tutti. Nessuno Escluso.


    cgil-logo

    Nidil Cgil (Nuove identità di lavoro)

    è una struttura sindacale nata per dare voce e rappresentanza ai lavoratori atipici e a chi lavora senza tutela e senza una rete di protezione sociale.

Sorry, no attachments exist.