Agevolazioni

Prestiti personali

  • Ebitemp ha istituito un fondo di garanzia per l’erogazione di piccoli prestiti personali a condizioni favorevoli. Il fondo è attivato attraverso una convenzione con la Banca Monte dei Paschi di Siena.


    Le condizioni del prestito

    Importo: fino a 5.000,00 euro (importo minimo di 500 euro)
    Tasso: zero
    Commissioni pratica e istruttoria: esenti


    Chi può chiedere il prestito

    Possono richiedere il prestito personale, i lavoratori in somministrazione dipendenti dalle Agenzie per il Lavoro associate a Ebitemp che, al momento della richiesta, abbiano un periodo di missione residua non inferiore a un mese.


    Chi decide sul prestito

    Le domande saranno esaminate da una commissione che, nella decisione, terrà conto delle motivazioni e delle esigenze alla base delle richieste. La commissione si riserva di chiedere al lavoratore ulteriori informazioni.
    In caso di valutazione positiva il lavoratore riceverà il Mandato per avviare la pratica presso lo sportello Monte dei Paschi di Siena indicato.


    Quanto si può chiedere in prestito

    Il Fondo di Garanzia costituito per l’accesso al credito assicura prestazioni per i lavoratori in somministrazione, secondo le seguenti modalità.
    Nel credito al consumo, relativo ai prestiti fino a 5.000,00 euro, s’individuano tre fasce:

    • per i prestiti da 500 euro fino a 1.000 euro non sarà tenuta in considerazione la motivazione (comunque richiesta): resta necessaria per la prestazione una missione di almeno 30 giorni e una compatibilità economica (valutazione in funzione della retribuzione). Tasso 0
    • per i prestiti da 1.000 a 2.500 euro la commissione valuterà la motivazione: anche in questo caso è richiesta una missione di almeno 30 giorni e una compatibilità economica. Tasso 0
    • i prestiti oltre i 2.500 e fino a 5.000 euro sono riconosciuti ai soli lavoratori che hanno già estinto un prestito di almeno 1.000 euro concesso da Ebitemp. La commissione valuterà la motivazione: è sempre richiesta una missione di almeno 30 giorni e una compatibilità economica. Tasso 0

    La restituzione dei prestiti avverrà esclusivamente tramite Rid.
    Nella richiesta i lavoratori devono indicare l’importo del prestito e il numero delle rate mensili entro cui intendono estinguerlo.
    La rateizzazione, di norma, potrà arrivare fino ad un massimo di 9 mesi oltre la scadenza del contratto per importi fino a 2.500,00 euro. Per importi da 2.501,00 a 5.000,00 euro potrà arrivare fino ad un massimo di 42 mesi.

     

  • Per richiedere­ un prestito ­personale è necessario sc­aricare, stampare e compilare il seguente modulo:

    Modulo prestiti personali

    Il presente modulo e gli allegati devono essere inviati tramite raccomandata a:

    EBITEMP – ACCESSO AL CREDITO
    CORSO VITTORIO EMANUELE II, 269 – 00186 ROMA

    Posta elettronica certificata all’indirizzo segreteria@pec.ebitemp.it la modulistica e gli allegati
    dovranno essere inviati esclusivamente da un indirizzo di posta certificata (PEC) in formato PDF.

     

    Documenti da allegare:

    • Fotocopia di un documento d’identità;
    • Fotocopia del contratto di lavoro ed eventuali proroghe;
    • Ultima busta paga;
    • Eventuale documento utile alla verifica dell’indirizzo di residenza se non disponibile nel documento di identità;
    • Fotocopia della tessera sanitaria;
    • Autorizzazione al trattamento dei dati personali.

     

    Si ricorda che:
    Per i prestiti fino a 2.500,00 euro: è necessaria una missione residua di almeno 30 giorni e la restituzione del prestito tramite Rid. i prestiti oltre i 2.500,00 e fino a 5.000,00 euro sono riconosciuti ai soli lavoratori che hanno già estinto un prestito di almeno 1.000,00 euro concesso da Ebitemp. E’ sempre richiesta una missione di almeno 30 giorni e la restituzione del prestito tramite Rid. Nell’ eventualità in cui il lavoratore dimostri oggettive difficoltà nella restituzione delle rate in determinati periodi di non lavoro, la Commissione potrà valutare in tali periodi la sospensione del pagamento delle rate fino ad un massimo di 6 mesi. Si rende noto, ai sensi della Circolare n.139/91 di Banca di Italia (cap.2) che gli Istituti di credito sono tenuti a segnalare in centrale Rischi la posizione debitoria dei soggetti che cumulativamente, nei confronti della stessa Banca, presentano un debito pari o superiore a 30.000,00€ Si precisa pertanto che la segnalazione alla Centrale Rischi, come indicato dalla Circolare di cui sopra, avviene a fronte di una sospensione rate nei seguenti casi:

    1) Il lavoratore ha già un prestito in essere con la Banca Monte dei Paschi di Siena di importo pari o superiore a 30.000,00€

    2) La somma dei prestiti già richiesti individualmente alla Banca Monte dei Paschi di Siena compreso l’importo di prestito richiesto per il tramite di Ebitemp sia pari o superiore a 30.000,00€

     

    N.B.
    Al fine di garantire l’erogazione della prestazione richiesta, Ebitemp si riserva il diritto di richiedere all’interessato documentazione ulteriore e diversa rispetto a quella sopra indicata, o la documentazione in originale.

    I moduli di domanda, con l’elenco degli allegati da inviare, sono anche disponibili presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro o presso le sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UILTemp.

    Per ulteriori informazioni: numero verde numero verde 800.672.999

    Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.

  • Chi può accedere al prestito?
    I lavoratori in somministrazione a tempo determinato e indeterminato dipendenti dalle Agenzie per il Lavoro associate a Ebitemp che, al momento della richiesta, abbiano un periodo di missione residua non inferiore a un mese.

    Cosa si intende per un periodo di missione residua non inferiore a un mese?
    Si intende che dal momento in cui viene inviata la richiesta, bisogna avere almeno 30 giorni di missione da svolgere.

    Se ho un mese di missione dal momento della spedizione e la richiesta vi arriva in ritardo?
    Farà fede il timbro postale di spedizione.

    Da quando inizia la restituzione del prestito?
    La restituzione della prima rata avviene due mesi successivi rispetto al giorno in cui viene erogato il prestito.

    In che tempi viene erogato il prestito?
    Occorrono mediamente 10 giorni dal momento dell’approvazione della Commissione.

    Si può estinguere anticipatamente il prestito?
    Sì. Il prestito potrà essere estinto prima della scadenza versando in un’unica soluzione il capitale residuo risultante dal piano di ammortamento dopo l’ultima rata pagata,  maggiorato degli interessi intercorrenti dalla scadenza di detta rata alla data dell’estinzione anticipata, calcolati sulla base del tasso adottato per il prestito stesso.

    Dove posso reperire la modulistica per la richiesta del prestito?
    Sul nostro sito, presso l’Agenzia per il Lavoro o presso organizzazioni sindacali (Felsa Cisl, UILTemp, Nidil Cgil).

    Sono obbligato ad avere un conto corrente?
    Sì, per richiedere un prestito deve essere indicato un IBAN di un conto corrente ove addebitare le rate per la restituzione del prestito.

    Sono obbligato ad avere o aprire  un conto corrente con la banca Monte Paschi di Siena?
    No, è obbligatorio soltanto indicare una sede della  banca Monte Paschi di Siena al solo fine di ritirare il prestito.

    In quanto rate posso estinguere il prestito?
    Da un minimo di 6 rate a un massimo di 9 mesi oltre la durata del contratto, per finanziamenti da 2.501,00 a 5.000,00 euro
    fino ad un massimo di 42 mesi

    Come verrò informato dell’esito della mia richiesta?
    L’esito della richiesta verrà comunicato mediante lettera o tramite e- mail (se il lavoratore ne è in possesso).