Sostegno alla maternità

­A chi si rivolge

Lavoratrici in gravidanza per le quali la missione cessi nei primi 180 gio­rni dall’inizio della stessa ed alle qual­i non spetti ­l’indennità relativa alla maternità obbligatoria INPS.

Cosa si può ottenere

Un contributo una tantum di 1.400 euro al lordo dellle imposte previste dalla legge.

Cosa si deve fare

Inviare ad Ebitemp la domanda con tutti gli allegati tramite raccomandata a/r entro 30 gg. dalla scadenza del contratto.

Per richiedere­ la prestazione è necessario scaricare, stampare e compilare il modulo in allegato in fondo a questa pagina e  allegare i seguenti documenti richiesti:

  • fotocopia codice fiscale
  • fotocopia di un documento di identità (carta di identità o passaporto)
  • copia del contratto di prestazione di lavoro in somministrazione ed eventuali proroghe
  • autorizzazione al trattamento dei dati personali
  • certificato medico della ASL o di un ginecologo attestante
    l'inizio della gravidanza (data ultimo ciclo mestruale)
  • dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà attestante la non percezione dell’indennità INPS per maternità obbligatoria
  • dichiarazione di cessazione rapporto di lavoro rilasciata dall'Agenzia per il Lavoro

La richiesta va inviata escl­usivamente a:

Ebitemp - Sostegno alla ­maternità Corso Vittorio Emanuele II, 269 00186 Roma

I moduli di domanda, con l'elenco degli allegati da inviare, sono anche disponibili presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro o presso le sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UIL Tem.p@.

Per ulteriori informazioni: numero verde 800.672.999

Domanda di sostegno alla maternità.pdf (pdf , 282.17 KB)

Ultimo aggiornamento:

E' attivo il servizio di messaggistica per informazioni sulle richieste inoltrate clicca qui