Sostegno

Sostegno alla non autosufficienza

  • A chi si rivolge

    Lavoratori e lavoratrici con familiari fiscalmente a carico che si trovino nelle condizioni di invalidità civile pari al 100% e ai quali si applichino le disposizioni della legge 104/92. Il lavoratore somministrato dovrà avere una anzianità di 90 giorni nel settore. Al momento della presentazione della domanda il contratto di lavoro deve essere attivo.

    Nel caso di minorenni invalidi saranno considerati come equivalenti ad una invalidità del 100% i seguenti casi:

    – minore con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie dell’età o con perdita uditiva superiore a 60 decibel nell’orecchio migliore nelle frequenze 500, 1000, 2000 hertz (L. 289/1990).;
    – minore invalido totale con impossibilità a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore (L. 18/1980 e L. 508/1988).
    – minore invalido totale con necessità di assistenza continua non essendo in grado di svolgere gli atti quotidiani della vita (L. 18/1980 e L. 508/1988).

    La decorrenza della prestazione è dal 1.02.2017


    Cosa si può ottenere

    Un contributo annuo di 1000 euro. Nel caso il familiare in condizione di invalidità risulti fiscalmente a carico del lavoratore al 50%  il rimborso erogato da Ebitemp sarà pari al 50% di quanto spettante (500 euro).


    Cosa si deve fare

    Il modulo e gli allegati devono essere inviati quando il contratto di lavoro è attivo tramite raccomandata a:

    EBITEMP – SOSTEGNO ALLA NON AUTOSUFFICIENZA
    CORSO VITTORIO EMANUELE II, 269 – 00186 ROMA

    Posta elettronica certificata all’indirizzo segreteria@pec.ebitemp.it la modulistica e gli allegati
    dovranno essere inviati esclusivamente da un indirizzo di posta certificata (PEC) in formato PDF.

    Documenti da allegare:

    • Fotocopia di un documento d’identità (Carta di identità o passaporto) e del codice fiscale;
    • Copia del contratto di somministrazione a tempo determinato e tutte le eventuali proroghe;
    • Copia del contratto a tempo indeterminato, lettera di assegnazione, tutte le eventuali proroghe e ultima busta paga;
    • Certificato ASL che attesta al 100% invalidità permanente;
    • Provvedimento INPS 104 (il destinatario del provvedimento può essere il lavoratore richiedente o altro familiare);
    • Autocertificazione per dichiarazione che il familiare è fiscalmente a carico;
    • Autorizzazione al trattamento dei dati personali.

     

    N.B.
    Al fine di garantire l’erogazione della prestazione richiesta, Ebitemp si riserva il diritto di richiedere all’interessato documentazione ulteriore e diversa rispetto a quella sopra indicata, o la documentazione in originale.

    I moduli di domanda, con l’elenco degli allegati da inviare, sono anche disponibili presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro o presso le sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UILTemp.

    Per ulteriori informazioni: numero verde numero verde 800.672.999

    Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.

  • Chi può accedere a questa prestazione?

    Lavoratori e lavoratrici con familiari fiscalmente a carico che si trovino nelle condizioni di invalidità civile pari al 100% e ai quali si applichino le disposizioni della legge 104/92.

    Che anzianità di lavoro devo avere?

    Il lavoratore dovrà avere una anzianità di 90 giorni anche non continuativi con contratti in somministrazione.

    Al momento della domanda il mio contratto deve essere attivo?

    Sì, alla presentazione della domanda il contratto deve essere attivo.

    La prestazione è richiedibile anche se il familiare a carico è un minore?

    Nel caso di minorenni invalidi saranno considerati come equivalenti ad una invalidità del 100% i seguenti casi:

    – minore con difficoltà persistenti a svolgere le funzioni proprie dell’età o con perdita uditiva superiore a 60 decibel nell’orecchio migliore nelle frequenze 500, 1000, 2000 hertz (L. 289/1990).;
    – minore invalido totale con impossibilità a deambulare senza l’aiuto permanente di un accompagnatore (L. 18/1980 e L. 508/1988).
    – minore invalido totale con necessità di assistenza continua non essendo in grado di svolgere gli atti quotidiani della vita (L. 18/1980 e L. 508/1988).

     

    Nel caso di un familiare fiscalmente a carico al 50% cosa si può ottenere?

    In questo caso il rimborso erogato da Ebitemp sarà pari al 50% di quanto spettante (500 euro).

     

    Il familiare è fiscalmente a carico del lavoratore, ma il beneficiario del provvedimento 104 non è il lavoratore stesso ma altro familiare. E’ comunque possibile presentare domanda?

    Il destinatario del provvedimento 104 può anche essere altro familiare diverso dal lavoratore. E’ invece fondamentale che il familiare non autosufficiente sia fiscalmente a carico del lavoratore per l’anno in cui è richiesto il contributo.

     

    Come verrò informato dell’esito della mia richiesta?

    L’esito della richiesta verrà comunicato utilizzando l’indirizzo mail indicato nel modulo di domanda. In mancanza di questo riceverà una lettera a casa.