Mobilità territoriale

A chi si rivolge

Lavoratori che si trasferiscono per esigenz­e connesse all’attività lavorativa.

Cosa si può ottene­re

Un contributo una tantum fino ad un massimo di 700 e­uro­ (1.000 euro a fronte di assunzioni a tempo indeterminato) a fronte di un contributo almeno doppio riconosciuto dall’Agenzia per il Lavoro.

Cosa si deve fare

Inviare ad Ebitemp la domanda con tutti gli allegati tramite raccomandata a/r entro 45 giorni dall’inizio del contratto di lavoro.

Per richiedere­ la prestazione è necessario scaricare, stampare e compilare il seguente modulo richiesta mobilità territoriale e allegare i seguenti documenti:

  • fotocopia codice fiscale
  • fotocopia di un documento di identità (carta di identità o passaporto)
  • per i lavoratori con contratto di somministrazione a tempo determinato copia del contratto ed eventuali proroghe 
  • per i lavoratori con contratto a tempo indeterminato copia del contratto, lettera di assegnazione ed eventuali proroghe
  • autorizzazione al trattamento dei dati personali
  • dichiarazione dell'Agenzia per il Lavoro di concessione del contributo per la mobilità con indicazione dell’importo versato

La richiesta va inviata escl­usivamente a:

Ebitemp - Contributo per la mobilità territoriale­
Corso Vittorio Emanuele II, 269 - 00186 Roma

I moduli della domanda, con l'elenco degli allegati da inviare, sono disponibili anche presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro o nelle sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UIL Tem.p@.


Per ulteriori informazioni: numero verde 800.672.999.

Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.

Modulo sostegno mobilità territoriale.pdf (pdf , 348.05 KB)

Ultimo aggiornamento:

E' attivo il servizio di messaggistica per informazioni sulle richieste inoltrate clicca qui