Contributo materiale informatico per didattica a distanza e lavoro in smart-working - Ebitemp
Seguici su Forma.temp Ebitemp in
  • Home
  • /
  • Covid
  • /
  • Contributo materiale informatico per didattica a distanza e lavoro in smart-working

Contributo materiale informatico per didattica a distanza e lavoro in smart-working

CONTRIBUTO PER L’ACQUISTO DI MATERIALE INFORMATICO FINALIZZATO ALLA DIDATTICA A DISTANZA ED ALL’ATTIVITÀ DI LAVORO IN SMART-WORKING

AVVISO DEL 29 MARZO 2022

Si informano le lavoratrici e i lavoratori che, in ottemperanza alle disposizioni Governative che dispongono per il 31 marzo 2022 la cessazione dello stato di emergenza Covid-19, anche le prestazioni straordinarie per covid- 19 non subiranno ulteriori deroghe rispetto ai termini prestabiliti dalle Parti nell’ultimo accordo di Gennaio 2022.
I termini e le scadenze restano visibili nel sito di Ebitemp nella sezione PRESTAZIONI STRAORDINARIE COVID-19.
Resta inteso che le richieste regolarmente pervenute a Ebitemp prima della scadenza dei termini, continueranno ad essere valutate secondo l’ordine cronologico di ricezione e indennizzate in caso di disponibilità del plafond residuo.

Per tutte le prestazioni straordinarie legate all’emergenza sanitaria Covid-19 non incluse nel pacchetto “Tutela Sanitaria per Covid” rimane a disposizione la  somma di  € 1.000.000  (da considerarsi come un unico plafond) già utilizzata in parte per liquidare le istanze valutate positivamente e volta altresì a soddisfare le pratiche sospese in corso di valutazione delle prestazioni per emergenza Covid non più attive (Contributi per Congedo parentale, Rimborso Baby-sitter, Rimborso Collaborazione familiare) nonché tutte le altre richieste delle prestazioni per emergenza Covid attive.

Le richieste di prestazioni saranno valutate e, in caso positivo, liquidate rispettando rigorosamente l’ordine cronologico di ricezione delle stesse. In caso di esaurimento del plafond sopra indicato, le prestazioni non potranno più essere erogate. In tal caso Ebitemp comunicherà ai lavoratori, sul proprio sito istituzionale, l’avvenuto esaurimento dei fondi messi a disposizione.

Tutte le istanze per prestazioni Covid vengono valutate da Ebitemp che procede alla verifica finale della correttezza e completezza della documentazione a corredo. Nel caso di carenza della documentazione richiesta Ebitemp sospenderà l’istruttoria ed invierà al lavoratore la richiesta di integrazione documentale che dovrà pervenire al massimo entro 60 giorni di calendario, trascorsi i quali, senza che sia intervenuta idonea integrazione documentale, l’istanza si intenderà rinunciata e quindi respinta.

In relazione alle istanze per prestazioni Covid, che versano in stato di sospensione per carenza documentale, Ebitemp invierà specifica comunicazione con la quale sarà assegnato un ulteriore termine di 60 giorni di calendario, trascorso il quale l’istanza di accesso alla prestazione si intenderà rinunciata e non potrà pertanto essere accolta.


Didattica a Distanza:

La prestazioni dedicate alla didattica a distanza, relativamente all’anno scolastico/accademico 2021/2022, sono attive per spese sostenute a partire dal 1 agosto 2021 al 31 marzo 2022.

Didattica a distanza – figli/minori sotto tutela o figli iscritti a corsi legali di laurea

Alle lavoratrici/tori con un contratto di lavoro in somministrazione e un’anzianità di lavoro in somministrazione pari complessivamente a 60 giorni da far valere nel periodo compreso tra il 1 settembre 2021 ed il 30 aprile 2022, con figli o minori sotto tutela iscritti, per l’anno scolastico/accademico 2021/2022, ad una scuola Primaria o Secondaria di I o II grado o figli iscritti all’Università con attestazione di frequenza in corso di laurea, fiscalmente a carico, è riconosciuto un contributo una tantum di euro 150 lordi* per fronteggiare l’acquisto del seguente materiale informatico:

tablet;
PC;
scanner;
stampante;
webcam;
acquisto modem (solo l’apparato, non l’attivazione della connessione internet);
smartphone (con esclusione dei figli iscritti alla scuola primaria e secondaria di I grado);

il materiale deve essere acquistato nel periodo che va dal 1 agosto 2021 al 31 marzo 2022, al fine di consentire il regolare svolgimento del ciclo di studi anche a distanza.

Il termine ultimo per la presentazione delle istanze da parte di coloro che matureranno i requisiti di accesso entro il 31 marzo 2022, è fissato al 30 aprile 2022.

Per richiedere il contributo di Ebitemp per più figli a carico è obbligatorio trasmettere una richiesta di rimborso  singola per ogni figlio, non sono accettate richieste cumulative.

Nel caso in cui entrambi i genitori abbiamo i requisiti per accedere alla prestazione, potrà presentare domanda solo uno di loro per ognuno dei figli fiscalmente a carico.

Qualora il figlio risulti  fiscalmente a carico al 50%, il rimborso erogato da Ebitemp sarà pari al 50% di quanto spettante.

*Il contributo per l’acquisto di materiale informatico finalizzato alla didattica a distanza è assoggettato a tassazione, ad esclusione dell’eventualità di figli a carico affetti da DSA (Legge 170/2010, “Norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”): nel qual caso andrà prodotta certificazione comprovante la patologia per ottenere il contributo detassato dagli oneri di legge.

Didattica a distanza per lavoratrici/tori iscritti ai corsi serali:

Alle lavoratrici/tori con un contratto di lavoro in somministrazione e un’anzianità di lavoro in somministrazione pari complessivamente a 60 giorni da far valere nel periodo compreso tra il 1 settembre 2021 ed il 30 aprile 2022 iscritti, nell’anno scolastico 2021/2022, ad un corso serale per il conseguimento del titolo di studio di scuola secondaria di I o II grado, è riconosciuto un contributo una tantum di Euro 150 lordi*, per fronteggiare l’acquisto del seguente materiale informatico:

tablet;
PC;
scanner;
stampante;
webcam;
acquisto modem (solo l’apparato, non l’attivazione della connessione internet);
smartphone.

il materiale deve essere acquistato nel periodo che va dal 1 agosto 2021 al 31 marzo 2022, al fine di consentire il regolare svolgimento del ciclo di studi anche a distanza.

Il termine ultimo per la presentazione delle istanze da parte di coloro che matureranno i requisiti di accesso entro il 31 marzo 2022, è fissato al 30 aprile 2022.

*Il contributo per l’acquisto di materiale informatico finalizzato alla didattica a distanza per lavoratrici/lavoratori iscritti ai corsi serali è assoggettato a tassazione.

Didattica a distanza per lavoratrici/tori iscritti ad un corso legale di laurea:

Alle lavoratrici/tori con un contratto di lavoro in somministrazione e un’anzianità di lavoro in somministrazione pari complessivamente a 45 giorni da far valere nel periodo compreso tra il 1 settembre 2021 ed il 30 aprile 2022, iscritti, nell’anno accademico 2021/2022, ad un corso legale di laurea, è riconosciuto un contributo una tantum di euro 150 lordi*, per fronteggiare l’acquisto del seguente materiale informatico:

tablet;
PC;
scanner;
stampante;
webcam;
acquisto modem (solo l’apparato, non l’attivazione della connessione internet);
smartphone.

Il materiale deve essere acquistato nel periodo che va dal 1 agosto 2021 al 31 marzo 2022, al fine di consentire il regolare svolgimento del ciclo di studi anche a distanza.

Il termine ultimo per la presentazione delle istanze da parte di coloro che matureranno i requisiti di accesso entro il 31 marzo 2022, è fissato al 30 aprile 2022.

*Il contributo per l’acquisto di materiale informatico finalizzato alla didattica a distanza per lavoratrici/lavoratori iscritti a un corso legale di laurea è assoggettato a tassazione.

Didattica a distanza per lavoratrici/tori con contratti di Apprendistato di I e III livello:

Alle lavoratrici/tori con un contratto di lavoro in somministrazione e un’anzianità di lavoro in somministrazione pari complessivamente a 60 giorni da far valere nel periodo compreso tra il 1 settembre 2021 ed il 30 aprile 2022 che stiano completando il corso di studi finalizzato all’apprendistato, con riferimento all’anno scolastico 2020/2021, è riconosciuto un contributo una tantum di euro 150 lordi*, per fronteggiare l’acquisto del seguente materiale informatico:

tablet;
PC;
scanner;
stampante;
webcam;
acquisto modem (solo l’apparato, non l’attivazione della connessione internet);
smartphone.

Il materiale deve essere acquistato nel periodo che va dal 1 agosto 2021 al 31 marzo 2022, al fine di consentire il regolare svolgimento del ciclo di studi anche a distanza.

Il termine ultimo per la presentazione delle istanze da parte di coloro che matureranno i requisiti di accesso entro il 31 marzo 2022, è fissato al 30 aprile 2022.

*Il contributo per l’acquisto di materiale informatico finalizzato alla didattica a distanza per lavoratrici/lavoratori in Apprendistato di I e III livello è assoggettato a tassazione.

Documentazione richiesta:

Le richieste di rimborso per il contributo in caso di didattica a distanza possono essere inviate direttamente on line grazie all’area riservata  My Ebitemp con pochi e semplici passaggi;

oppure utilizzando il modulo da inviare tramite raccomandata a/r al seguente indirizzo:

Ebitemp – Corso Vittorio Emanuele II, 269 – 00186 Roma

allegando:

  • Fotocopia di un documento d’identità (Carta di identità o passaporto) e codice fiscale;
  • Copia del contratto di somministrazione a tempo determinato, tutte le eventuali proroghe e ultima busta paga;
  • Copia del contratto a tempo indeterminato e ultima busta paga;
  • Autocertificazione figli o minori fiscalmente a carico;
  • Documento del tribunale dei minori che attesti la tutela del minorenne;
  • Copia del codice fiscale del figlio o del minore sotto tutela per cui è richiesta la prestazione;
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione iscrizione alla scuola primaria o secondaria (il modulo è scaricabile dal sito di Ebitemp);
  • Dichiarazione sostitutiva di certificazione iscrizione all’Università con attestato di frequenza in corso (il modulo è scaricabile dal sito della Facoltà di riferimento);
  • Dichiarazione* del richiedente attestante che la spesa sia stata sostenuta per lo svolgimento della didattica a distanza;
  • Titolo di spesa (scontrino, fattura, ecc.) attestante l’acquisto del materiale informatico.


In caso di richiesta per figlio/a a carico affetto da DSA
 (Legge 170/2010, “Norme in materia di disturbi specifici di apprendimento in ambito scolastico”) andrà prodotta certificazione comprovante la patologia, per ottenere il contributo detassato dagli oneri di legge.

* Per la dichiarazione consultare i modelli in fondo alla pagina.

Per richiedere il contributo di Ebitemp per più figli a carico è obbligatorio trasmettere una richiesta di rimborso singola per ogni figlio; non sono accettate richieste cumulative.

ATTENZIONE:

Qualora l’istanza non sia stata inviata utilizzando la corretta sezione prestazione del portale/modulo di domanda, la richiesta inviata verrà annullata e sarà necessario presentare una nuova istanza nel rispetto delle tempistiche previste dal relativo regolamento. Ai fini dell’analisi dell’istanza, farà fede la data di ricezione della nuova pratica trasmessa.

Ebitemp monitorerà l’andamento complessivo delle singole prestazioni Covid al fine di valutarne il tiraggio ed eventuali interventi correttivi.

La valutazione e l’approvazione delle richieste è sottoposta all’insindacabile giudizio della Commissione Prestazioni.

I Gestori delle assistenze si riservano la facoltà di richiedere ogni documentazione clinica e/o amministrativa utile per procedere al rimborso a norma del presente regolamento.

Ebitemp, a tutela dei propri diritti, si riserva ogni facoltà, compresa quella di adire le vie legali, in presenza di dichiarazioni false o documenti contraffatti o comunque in presenza di comportamenti potenzialmente idonei ad integrare gli estremi di un illecito sia civile che penale.


Attività di lavoro in smart-working:

Alle lavoratrici/tori con un contratto di lavoro in somministrazione attivo e un’anzianità di lavoro in somministrazione pari complessivamente a 60 giorni da far valere nel periodo compreso tra il  1 settembre 2021 ed il 30 aprile 2022, è riconosciuto un contributo una tantum di euro 150 lordi*, per fronteggiare l’acquisto del seguente materiale informatico:

tablet;
PC;
scanner;
stampante;
webcam;
acquisto modem (solo l’apparato, non l’attivazione della connessione internet);
smartphone.

acquistato nel periodo che va dal 1 agosto 2021 al 31 marzo 2022 al fine di consentire il regolare svolgimento dell’attività lavorativa in smart-working.

Il termine ultimo per la presentazione delle istanze da parte di coloro che matureranno i requisiti di accesso entro il 31 marzo 2022, è fissato al 30 aprile 2022.

*Il contributo per l’acquisto di materiale informatico finalizzato all’attività di lavoro in smart-working è assoggettato a tassazione.

Documentazione richiesta

Le richieste di rimborso possono essere inviate direttamente on line grazie all’area riservata  My Ebitemp con pochi e semplici passaggi;

oppure utilizzando il modulo da inviare tramite raccomandata a/r al seguente indirizzo:

Ebitemp – Corso Vittorio Emanuele II, 269 – 00186 Roma

allegando:

  • Fotocopia di un documento d’identità (Carta di identità o passaporto) e codice fiscale;
  • Copia del contratto di somministrazione a tempo determinato, tutte le eventuali proroghe e ultima busta paga dalla quale si evinca l’attività in smart working oppure in alternativa dichiarazione del datore di lavoro;
  • Copia del contratto a tempo indeterminato e ultima busta paga dalla quale si evinca l’attività in smart working oppure in alternativa dichiarazione del datore di lavoro;
  • Titolo di spesa (scontrino, fattura, ecc.) attestante l’acquisto del materiale informatico;
  • Autodichiarazione* del lavoratore attestante che il datore di lavoro e/o l’utilizzatore non abbiano fornito attrezzature informatiche per lo svolgimento dell’attività lavorativa in modalità smart working.

*Per l’autodichiarazione consulta il modello in fondo alla pagina.

ATTENZIONE:

Qualora l’istanza non sia stata inviata utilizzando la corretta sezione prestazione del portale/modulo di domanda, la richiesta inviata verrà annullata e sarà necessario presentare una nuova istanza nel rispetto delle tempistiche previste dal relativo regolamento. Ai fini dell’analisi dell’istanza, farà fede la data di ricezione della nuova pratica trasmessa.

Ebitemp monitorerà l’andamento complessivo delle singole prestazioni Covid al fine di valutarne il tiraggio ed eventuali interventi correttivi.

La valutazione e l’approvazione delle richieste è sottoposta all’insindacabile giudizio della Commissione Prestazioni.

I Gestori delle assistenze si riservano la facoltà di richiedere ogni documentazione clinica e/o amministrativa utile per procedere al rimborso a norma del presente regolamento.

Ebitemp, a tutela dei propri diritti, si riserva ogni facoltà, compresa quella di adire le vie legali, in presenza di dichiarazioni false o documenti contraffatti o comunque in presenza di comportamenti potenzialmente idonei ad integrare gli estremi di un illecito sia civile che penale.