Sostegno - Integrazione contributo INPS per maternità obbligatoria - Ebitemp
Seguici su Forma.temp Ebitemp in
  • Home
  • /
  • Sostegno
  • /
  • Sostegno – Integrazione contributo INPS per maternità obbligatoria

Sostegno – Integrazione contributo INPS per maternità obbligatoria

Per la gestione delle integrazioni visita il link

Cosa prevede


A chi si rivolge

Lavoratrici in maternità che ricevono direttamente l’indennità dall’INPS e alle quali sia scaduto il contratto di lavoro in somministrazione.

ATTENZIONE: si sottintende che l’ultimo rapporto di lavoro prima di entrare in maternità obbligatoria sia in somministrazione.

La prestazione viene riconosciuta anche nel caso di interdizione anticipata al lavoro (gravidanza a rischio) per maternità.

Le domande devono essere presentate entro 90 giorni dall’ultimo pagamento diretto da parte dell’ INPS.


Cosa si può ottenere

Un contributo integrativo della indennità di maternità fino al 100% della retribuzione precedentemente percepita.

Sono consentiti pagamenti tramite carte così dette “carte conto con IBAN” (es: carte Poste Pay Evolution), mentre non potranno più essere accolte le modalità di pagamento tramite bonifico domiciliato.


Cosa si deve fare

Il modulo e gli allegati devono essere inviati entro 90 giorni dall’ultimo pagamento diretto da parte dell’ INPS con le seguenti modalità:

  1. L’area riservata My Ebitemp, attraverso la quale è possibile monitorare l’andamento della richiesta e integrare eventuale documentazione mancante;
  2. inviando i moduli e tutta la documentazione completa tramite raccomandata con ricevuta di ritorno a EBITEMP – SOSTEGNO ALLA MATERNITÁ CORSO VITTORIO EMANUELE II, 269 – 00186 ROMA;

Documenti da allegare:

  • Fotocopia di un documento d’identità (Carta di identità, passaporto o patente di guida) e del codice fiscale;
  • Copia del contratto di prestazione di lavoro in somministrazione ed eventuali proroghe;
  • Copia dell’estratto conto contributivo dell’INPS e/o dichiarazione di cessazione del rapporto di lavoro rilasciata dall’agenzia per il lavoro;
  • Copia della domanda presentata all’INPS per il riconoscimento della maternità obbligatoria;
  • Stampa del riepilogo riportato nel cassetto previdenziale disponibile sul sito dell’INPS nel quale si riportano le informazioni in merito alla percezione della maternità obbligatoria;
  • Certificato di stato di famiglia (nel caso di accesso alla prestazione di soggetto minorenne).

 

Per la prestazione “Integrazione contributo INPS per maternità obbligatoria” sono consentiti pagamenti al di sotto della soglia massima di 1500 euro tramite carte così dette “carte conto con IBAN” (es: carte Poste Pay Evolution), mentre non potranno più essere accolte le modalità di pagamento tramite bonifico domiciliato.

 

N.B.
Al fine di garantire l’erogazione della prestazione richiesta, Ebitemp si riserva il diritto di richiedere all’interessato documentazione ulteriore e diversa rispetto a quella sopra indicata, o la documentazione in originale.

I moduli di domanda, con l’elenco degli allegati da inviare, sono anche disponibili presso le filiali delle Agenzie per il Lavoro o presso le sedi di Felsa – Cisl, Nidil Cgil e UILTemp.

Per ulteriori informazioni: numero verde numero verde 800.672.999

Gli uffici amministrativi di Ebitemp non sono abilitati a rispondere a domande relative alla gestione delle pratiche.

Ebitemp, a tutela dei propri diritti, si riserva ogni facoltà, compresa quella di adire le vie legali, in presenza di dichiarazioni false o documenti contraffatti o comunque in presenza di comportamenti potenzialmente idonei ad integrare gli estremi di un illecito sia civile che penale.

 

Domande frequenti


Dove posso reperire la modulistica per la richiesta?

Sul nostro sito, presso l’Agenzia per il Lavoro o presso organizzazioni sindacali (Felsa Cisl, UILTemp, Nidil Cgil).

Come verrò informato dell’esito della mia richiesta?

L’andamento della richiesta potrà essere monitorato accedendo a MyEbitemp con le proprie credenziali. Se la richiesta è stata inviata tramite raccomandata, le lavoratrici e i lavoratori richiedenti riceveranno le notifiche di avanzamento della pratica sulla mail indicata sul modulo di richiesta.

Posso inviare un’autocertificazione  in sostituzione di alcuni documenti previsti?

Per alcune prestazioni, sono previsti dei moduli di autocertificazione che vanno sottoscritti dai lavoratori o dai familiari al fine di semplificare l’inter di presentazione delle domande. Non sono però accettate autodichiarazioni al di fuori dei casi previsti. E’ inoltre importante attenersi al format previsto, utilizzando esclusivamente l’apposita modulistica predisposta; non saranno ritenute valide autocertificazioni difformi dal format originale.

Integrazione Contributo INPS per Maternità Obbligatoria

Chi può accedere a questa prestazione?

Le lavoratrici madri che già ricevono direttamente l’indennità dall’INPS e alle quali sia scaduto il contratto di lavoro. L’ultimo rapporto di lavoro prima di entrare in maternità obbligatoria deve essere stato in somministrazione.

Entro quando deve essere presentata la domanda?

La domanda dovrà essere inviata attraverso l’area riservata di My Ebitemp o tramite raccomandata entro 90 giorni dall’ultimo pagamento diretto da parte dell’INPS.

Tra i documenti da allegare alla richiesta è presente la stampa del cassetto previdenziale. Perché Ebitemp la richiede?

La stampa di quanto riportato nel cassetto previdenziale disponibile sul sito dell’INPS mostra il riepilogo dei versamenti riconosciuti alla lavoratrice da parte dell’Inps per la maternità obbligatoria. Un volta individuato l’ultimo versamento da parte dell’Inps, Ebitemp provvederà a integrare il contributo.

Sono un lavoratore minorenne con contratto in somministrazione. Cosa posso fare per accedere alle prestazioni di Ebitemp?

Le richieste presentate da soggetti minori devono essere sottoscritte dall’esercente la potestà genitoriale; anche il modulo privacy e tutte le eventuali autodichiarazioni devono essere sottoscritte dall’esercente la potestà genitoriale. La verifica della qualità di esercente la potestà genitoriale può essere ottenuta mediante il certificato di stato di famiglia.