Manuale sospensione pratiche

Per l’invio delle richieste di tutte le prestazioni di Ebitemp è disponibile la piattaforma MyEbitemp. Basterà loggarsi con le proprie credenziali per gestire la trasmissione delle richieste, monitorarne l’andamento e integrare documentazione mancante.

Oltre che tramite My Ebitemp le richieste possono essere inviate tramite raccomandata A/R a: EBITEMP – Corso Vittorio Emanuele II, 269 – 00186 Roma

Dove trovo i moduli?

L’ultima versione della modulistica è sempre scaricabile sul sito Ebitemp alla sezione https://ebitemp.it/lavoratori/modulistica/. La piattaforma MyEbitemp sostituisce la compilazione e la trasmissione dei moduli, acquisendo le richieste di prestazione e la documentazione allegata in via telematica.

Il modulo privacy non contempla più le tre firme?

I lavoratori/trici che intendono accedere alle prestazioni non sono più tenuti ad inviare il modulo privacy sottoscritto e autorizzato in ogni sua parte, ma devono semplicemente dichiarare di averne preso visione apponendo data e firma nell’apposito spazio dedicato, che si trova all’interno del modulo anagrafica da compilare al momento dell’accesso alla prestazione, o flaggando l’apposita spunta di presa visione che compare sulla piattaforma MyEbitemp.

La suddetta semplificazione è adottata per tutte le prestazioni, ad eccezione di “Indennità per infortunio”, per la quale rimane in vigore il precedente consenso al trattamento dei dati personali, da sottoscrivere da parte dei lavoratori interessati alla prestazione e da allegare alle richieste. Senza il modulo aggiornato e le tre firme compilate non è possibile procedere all’archiviazione dei dati e all’elaborazione della domanda di infortunio.

Cosa devo compilare?

Prima di inviare la documentazione richiesta, verificare di aver correttamente inserito tutti i dati richiesti sui moduli: dal codice fiscale, alla modalità di pagamento, alla mail, alla firma.
I dati anagrafici richiesti nel modulo 1 devono essere integralmente compilati. Per Ebitemp non è possibile elaborare richieste se l’anagrafica è incompleta (indirizzo mail non presente, modulo non firmato, iban errato o incompleto, comune non indicato…).

È necessario inserire l’indirizzo email?

L’indirizzo mail corretto è fondamentale. Tutte le comunicazioni avvengono tramite mail. E’ buona norma verificare periodicamente che non siano finite nella cartella “spam” comunicazioni di Ebitemp. Controllare spesso la mail permette di tenere sotto controllo la pratica e velocizzare le procedure. Presentando domanda tramite MyEbitemp, basterà accedere alla propria area personale per verificare lo status di lavorazione della richiesta.

Posso inviare una richiesta tramite PEC?

A partire dal prossimo 8 aprile 2019 verrà chiuso il servizio PEC di ricezione delle richieste da parte dei lavoratori/trici. A partire da tale data, le richieste di prestazione potranno essere inviate a Ebitemp esclusivamente tramite la piattaforma MyEbitemp o tramite raccomandata A/R.

Qual è la modalità di trasmissione delle richieste per gli sportelli territoriale sindacali?

Le richieste dei lavoratori che usufruiscono del supporto degli sportelli territoriali sindacali possono essere trasmesse esclusivamente tramite portale “MyEbitemp”. Prima della conclusione della procedura di trasmissione della domanda di prestazione tramite MyEbitemp, sulla piattaforma viene richiesto di inserire il codice sportello da associare alla domanda. Tale associazione non è in nessun caso possibile con la trasmissione di domande tramite raccomandata.

Cosa succede se i dati anagrafici del modulo non sono completi?

Ebitemp richiede tramite mail o sms l’anagrafica completa, senza la quale le richieste non possono andare in valutazione. Basta che uno dei campi richiesti non sia validato per bloccare la valutazione della pratica (indirizzo mail, recapito telefonico, modalità di pagamento, firma). Per la valutazione, fa fede la data di invio del modulo correttamente compilato e firmato. Le richieste pervenute prive di modulo di domanda, o con il modulo parzialmente compilato, resteranno sospese a tempo indeterminato e non potranno andare in valutazione finché non sarà prodotto un modulo richiesta interamente compilato e firmato.

È possibile integrare la documentazione incompleta?

Sì ma solo se espressamente richiesto da Ebitemp; questo, inoltre, causerà uno slittamento nell’elaborazione della richiesta. Cosa significa? Che la lavorazione della pratica viene sospesa fino a che non si hanno tutti i documenti richiesti per ogni prestazione. Le integrazioni prodotte, per tutte le prestazioni, vengono elaborate in ordine di arrivo, con uno slittamento temporale che può variare da pochi giorni a diverse settimane in base al flusso di documenti in entrata.

Come posso integrare la documentazione mancante?

  • le integrazioni delle richieste di prestazione inviate tramite “MyEbitemp” possono essere caricate direttamente sul portale monitorandone l’avanzamento;
  • le integrazioni delle richieste di prestazione inviate tramite raccomandata (A/R a: EBITEMP – Corso Vittorio Emanuele II, 269 – 00186 Roma –), possono essere trasmesse via mail a: ebitemp@ebitemp.it o via fax ai n°: 0668213135 o 0668604203.

Cosa succede una volta inviata l’integrazione richiesta?

Una volta che vengono ricevuti i documenti richiesti la pratica viene rivalutata alla luce della nuova integrazione, seguendo l’ordine cronologico di arrivo dei documenti pervenuti.
Per questo motivo le pratiche con documentazione corretta e completa possono essere valutate prima.
Tutte le richieste vengono elaborate in ordine di arrivo dell’integrazione.

Quali sono i tempi per conoscere l’esito di una pratica?

Per offrire un servizio di migliore livello, tutte le richieste sono sottoposte ad una doppia valutazione, che convalida la valutazione fatta in prima battuta, per poi procedere al pagamento. L’unico modo per verificare autonomamente lo status di avanzamento delle richieste è tramite la piattaforma MyEbitemp, in cui verrà data evidenza anche di ulteriore documentazione eventualmente richieste. Nel portale non sono tracciate le domande pervenute tramite raccomandata.

A cosa serve la doppia valutazione?

Solo le richieste giudicate idonee al pagamento vengono sottoposte alla seconda valutazione. Questo ulteriore step serve limitare al massimo gli errati conteggi nel computo dei rimborsi, in considerazione della complessità di alcuni meccanismi di calcolo . Al momento del pagamento ogni lavoratore riceverà una mail di avviso con la comunicazione di emissione del bonifico.

Mi è stato richiesto un iban per effettuare il pagamento, ma io avevo indicato nel modulo un bonifico domiciliato. Perché?

Per tutte le prestazioni, sono consentiti pagamenti tramite bonifico domiciliato o carte ricaricabili revolving solo al di sotto della soglia massima di 500 euro; per importi superiori è necessario indicare un cc bancario intestato al lavoratore. Ove richiesto, sarà necessario produrre un nuovo modulo richiesta rimborso tramite fax o mail (solo la prima pagina con la scheda anagrafica, i dati di cc e la firma).

Per dubbi sullo stato delle pratiche, contattare il numero verde 800 672 999 (lun-ven, 10-12) o la mail ebitemp@ebitemp.it