Seguici su Forma.temp Ebitemp in

Tutela sanitaria

Cosa prevede


Vai alla sezione Prestazioni straordinarie per Covid-19 per scoprire alcune delle prestazioni straordinarie introdotte per contrastare l’emergenza sanitaria in atto.

Vi invitiamo a prendere visione del nuovo regolamento in vigore dal 1 gennaio 2020. La Tutela Sanitaria è destinata ai lavoratori/trici in somministrazione (sia a tempo determinato che indeterminato) dipendenti dalle Agenzie per il Lavoro nonché ai loro familiari fiscalmente a carico (limitatamente a coniuge e figli). Possono presentare richiesta di rimborso i lavoratori/trici con contratti in somministrazione attivi o che abbiano svolto almeno 30 giorni di attività lavorativa nell’arco dei 120 giorni di calendario, nonché per i 120 giorni successivi alla cessazione del rapporto di lavoro. Sono riconosciute le seguenti prestazioni:
  • rimborso dei ticket (prestazioni in compartecipazione della spesa SSN) e vaccini
  • rimborso spese odontoiatriche private
  •  rimborso spese di ricovero per grandi interventi chirurgici a pagamento
  • rimborso spese per prestazioni ambulatoriali eseguite prima e dopo il ricovero per grande intervento chirurgico a pagamento
  • sussidio per altri ricoveri
  • un pacchetto prevenzione donna con il rimborso di esami svolti in strutture private;
  • un pacchetto per esami di alta diagnostica per malattie oncologiche, per assistere lavoratrici e lavoratori in caso di malattie oncologiche conclamate o in fase di accertamento;
  • un pacchetto maternità per l’assistenza medica alle lavoratrici in gravidanza;
  • un contributo per l’acquisto di lenti da vista.
Per accedere a queste prestazioni ci sono due modalità:
  1. attraverso l’area riservata di My Ebitemp è possibile monitorare l’andamento della richiesta e integrare eventuale documentazione mancante;
  2. inviando i moduli e tutta la documentazione completa tramite raccomandata con ricevuta di ritorno a Ebitemp C/O Cassa Mutualistica Interaziendale Viale San Gimignano, 30/32 – 20146 Milano.
*Si ricorda che l’unica modalità riconosciuta di ricezione delle richieste pervenute dagli Sportelli Territoriali Sindacali è tramite piattaforma MyEbitemp, non sono accettate raccomandate o PEC.  

Documentazione (comune a qualsiasi tipo di richiesta)

Oltre a quanto precisato in relazione alle varie tipologie di prestazione, ogni richiesta di rimborso o sussidio, dovrà essere corredata dalla seguente documentazione: a) specifico modulo di richiesta rimborso compilato in ogni sua parte e sottoscritto dall’interessato (i moduli contengono anche le modalità di spedizione di tutta la documentazione richiesta); b) per i lavoratori con contratto di somministrazione a tempo determinato: copia del contratto ed eventuali proroghe; c) per i lavoratori con contratto di somministrazione a tempo indeterminato: copia del contratto, lettere di assegnazione ed eventuali proroghe; d) copia della più recente busta paga percepita; e) Fotocopia codice fiscale e documento d’identità   In caso di richiesta di rimborso per familiare fiscalmente a carico (limitatamente a coniuge e figli), occorre allegare in aggiunta:
  • dichiarazione sostitutiva di certificazione/variazione dei familiari conviventi fiscalmente a carico;
  • fotocopia del codice fiscale del paziente/familiare.
  Nel caso i familiari risultino fiscalmente a carico al 50% del lavoratore il rimborso erogato da Ebitemp sarà pari al 50% di quanto spettante. Per la prestazione “Tutela sanitaria” sono consentiti pagamenti tramite bonifico domiciliato o carte ricaricabili revolving solo al di sotto della soglia massima di 500 euro; per importi superiori è necessario indicare un cc bancario intestato al lavoratore/trice. I Gestori delle assistenze si riservano la facoltà di richiedere ogni documentazione clinica e/o amministrativa utile per procedere al rimborso a norma del presente regolamento. L’importo delle spese sanitarie oggetto di rimborso non potrà essere portato in detrazione in sede di dichiarazione dei redditi, secondo quanto previsto dalla normativa vigente.

Cosa si può ottenere

Per la prestazione “tutela sanitaria” sono consentiti pagamenti tramite bonifico domiciliato o carte ricaricabili revolving solo al di sotto della soglia massima di 500 euro; per importi superiori è necessario indicare un cc bancario intestato al lavoratore/trice. Ebitemp, a tutela dei propri diritti, si riserva ogni facoltà, compresa quella di adire le vie legali, in presenza di dichiarazioni false o documenti contraffatti o comunque in presenza di comportamenti potenzialmente idonei ad integrare gli estremi di un illecito sia civile che penale.