Seguici su Forma.temp Ebitemp in
  • Home
  • /
  • Note Congiunturali

Nota congiunturale settembre 2022

A luglio 2022 il monte retributivo dei lavoratori in somministrazione aumenta nella misura del 10,6% rispetto allo stesso mese del 2021. Il risultato deriva da un aumento dell’1,1% del monte retributivo dei lavoratori a tempo determinato e dell’11,6% di quello riferito al tempo indeterminato. La variazione congiunturale (su dati destagionalizzati) è pari al 2,6%.Il numero […]

Leggi tutto
  • Home
  • /
  • Note Congiunturali

Nota congiunturale agosto 2022

A giugno 2022 il monte retributivo dei lavoratori in somministrazione aumenta nella misura del 10% rispetto allo stesso mese del 2021. Il risultato deriva da un aumento dell’8,1% del monte retributivo dei lavoratori a tempo determinato e del 14,6% di quello riferito al tempo indeterminato. La variazione congiunturale (su dati destagionalizzati) è pari a zero. […]

Leggi tutto
  • Home
  • /
  • Note Congiunturali

Nota congiunturale settembre 2022

A luglio 2022 il monte retributivo dei lavoratori in somministrazione aumenta nella misura del 10,6% rispetto allo stesso mese del 2021. Il risultato deriva da un aumento dell’1,1% del monte retributivo dei lavoratori a tempo determinato e dell’11,6% di quello riferito al tempo indeterminato. La variazione congiunturale (su dati destagionalizzati) è pari al 2,6%. Il […]

Leggi tutto
  • Home
  • /
  • Note Congiunturali

Nota congiunturale Marzo 2022

A Gennaio 2022 il monte retributivo dei lavoratori in somministrazione aumenta del 20% circa rispetto allo stesso mese del 2021. Il risultato deriva da un aumento del 27,8% circa del monte retributivo dei lavoratori a tempo determinato e del 3,7% di quello riferito al tempo indeterminato. La variazione congiunturale (su dati destagionalizzati) è negativa nella […]

Leggi tutto
  • Home
  • /
  • Note Congiunturali

Nota congiunturale Febbraio 2022

A dicembre 2021 il monte retributivo dei lavoratori in somministrazione aumenta del 24,5% rispetto allo stesso mese del 2020. Il risultato deriva da un aumento del 30% circa del monte retributivo dei lavoratori a tempo determinato e del 12% di quello riferito al tempo indeterminato. La variazione congiunturale (su dati destagionalizzati) è pari al +1,7%. […]

Leggi tutto